L’isola della libertà

L’ISOLA DELLA LIBERTA’

Scritto da Milvia

Sinnos

 

Sulla minuscola e rocciosa isola di Santo Stefano, sorge una costruzione imponente e con finestre piccole e oscure. È un carcere da cui è impossibile evadere e in cui sono rinchiusi detenuti destinati a non uscirne mai più. Antonio, che ha quindici anni, sta per sbarcare sull’isola: suo padre è il nuovo direttore del carcere e ha progetti rivoluzionari. Clara, che di anni ne ha quattordici, è invece figlia di un’avvocatessa, chiamata anche lei sull’isola dal nuovo direttore.

Nel corso di una lunga estate, tra incredibili evasioni, sparizioni di fratelli e una natura selvaggia, Clara e Antonio scoprono che libertà può voler dire cose diverse e che nulla è senza dignità, coraggio e giustizia. Il romanzo è ispirato alla reale vicenda di Eugenio Perucatti, direttore del penitenziario dal 1952 per otto anni e portatore di una grande e valida riforma.

Milvia, pseudonimo di Milvia Vincenzini, è nata a Napoli e vive e lavora a Roma da molti anni. Diplomata illustratrice presso l’Istituto Europeo di design di Roma, ha lavorato come Art Director in varie agenzie pubblicitarie e oggi continua ad occuparsi di comunicazione come free lance. Dopo aver frequentato il corso di bottega finzioni ha cominciato a pubblicare romanzi ed albi illustrati. Nel 2022 il suo esordio con “Fino a Vedere il mare” edito Pelledoca.

Fondazione Città del Libro © 2021